#
Open

MERCATO IMMOBILIARE U.S.A.

 

Perché investire a New York e Miami.

Il governo degli USA ha adottato una serie di misure destinate a sostenere la crescita di alcune aree urbane, in cui l’investitore può beneficiare di una riduzione significativa e meglio ancora della completa eliminazione delle imposte locali per un periodo da 10 fino a 20 anni. La regola fondamentale che vige negli USA, a differenza dell’Italia, è: ogni società di intermediazione immobiliare può offrire qualsiasi proprietà posta sul mercato e l’agenzia che ha l’esclusiva alla vendita ha l’obbligo di condividere l’esclusiva con tutte le altre agenzie. Così viene garantita al cliente la massima trasparenza e lo stesso non paga alcuna commissione, poiché è a carico del venditore.

 DETASSAZIONE e TOTALE TRASPARENZA DI GESTIONE
Secondo una serie di previsioni effettuate dai più prestigiosi istituti finanziari al mondo, avremo un significativo indebolimento dell’Euro, però rimane comunque il momento giusto per approfittare della debolezza del Dollaro e nei prossimi mesi il tasso di cambio Euro/Dollaro dovrebbe toccare 1,10. A differenza dell’Italia, dove il governo e le autorità locali aumentano costantemente la pressione fiscale sugli immobili, negli USA le imposte sull’acquisto sono meno del 2%. In Italia i tributi rappresentano più del 10% del prezzo pagato dall’acquirente. Anche le tasse sui redditi da affitto negli USA sono quasi nulle. Negli USA le vendite immobiliari aumentano mese dopo mese.L’EURO PIÙ FORTE DEL DOLLARO e

BASSA PRESSIONE FISCALE
Gli immobili si vendono molto rapidamente, solitamente rimane sul mercato una media di 70 giorni a Manhattan e 63 giorni a Miami. La locazione è più rapida, infatti gli immobili vengono locati in pochi giorni

RAPIDA VENDITA O AFFITTO
I prezzi degli immobili a New York e Miami non sono elevati come si pensa, infatti i prezzi di New York sono simili a quelli di Milano e quelli di Miami come quelli di un città turistica balneare. Queste due città non sono accessibili solo per ricchi milionari ma per tutti coloro che sono stanchi di investire in un mercato immobiliare precario e che non si rivaluta. Qui gli immobili si rivalutano, i proprietari sono tutelati e la vendita avviene in pochissimo tempo. A New York e a Miami si riscontra storicamente una domanda di abitazioni in affitto molto alta, infatti la crescita degli affitti è dell’8% annuo ed i proprietari godono di un’invidiabile sicurezza giuridica. Gli investitori immobiliari avranno un guadagno annuale medio ben superiore al 10%, tra la rivalutazione dell’immobile, i ricavi derivanti dagli affitti e il cambio euro/dollaro.

I PREZZI ACCESSIBILI E RENDITA DAL PRIMO GIORNO
Nel 2013 gli italiani hanno comprato quasi 5.000 appartamenti tra New York e Miami e in soli 2 anni le proprietà acquistate a Manhattan si son rivalutate del 52%. La rivalutazione annuale si è mantenuta in costante aumento e questo grazie alla buona politica e all’esclusività delle due città.

MERCATO IN COSTANTE CRESCITA
Nel 2013 gli italiani hanno comprato quasi 5.000 appartamenti tra New York e Miami e in soli 2 anni le proprietà acquistate a Manhattan si son rivalutate del 52%. La rivalutazione annuale si è mantenuta in costante aumento e questo grazie alla buona politica e all’esclusività delle due città.